1 italiano su 3 vuole una copertura sanitaria integrativa

Sempre più persone decidono di puntare su una integrazione concreta al Sistema Sanitario Nazionale

Gli ultimi due anni, ancor più che in passato, ci hanno dimostrato quanto sia fondamentale poter contare su un servizio sanitario all’altezza delle nostre necessità.

Il Sistema Sanitario Nazionale, vera eccellenza a livello mondiale, consente a tutti gli italiani di accedere alle cure ospedaliere in modo gratuito o quasi (grazie al pagamento di un ticket sanitario, a dir vero sempre più utilizzato), con standard di qualità mediamente buoni.

L’aumento demografico italiano però, sommato a quello dell’età media della popolazione, ha reso sempre più complicata la garanzia di un servizio sanitario pubblico soddisfacente.

Il Covid-19 ha certamente puntato ancor di più i riflettori su queste difficoltà., sottoponendo gli ospedali pubblici a carichi di lavoro insostenibili, allungando di mesi e mesi i tempi delle liste d’attesa per le prestazioni e compromettendo la salute di malati oncologici, cardiologici e di tutte quelle persone che hanno necessità di fare una continua prevenzione e monitoraggio della propria salute.

Due italiani su 3 mostrano una forte preoccupazione per la protezione della propria salute a causa della pandemia. Il 90,8% degli italiani richiede maggiore protezione. in caso di nuova emergenza sanitaria. Per 1 cittadino su 3. (+50% rispetto alla rilevazione 2019)“. ricorrere ad una copertura sanitaria è un’idea concreta. e che probabilmente percorrerà nei prossimi mesi.

A riportarlo è il "Rapporto sulla sanità pubblica, privata e intermediata-oltre il Covid-19, un secondo pilastro per la protezione della salute”, realizzato da Intesa Sanpaolo e dalla Fondazione Censis su un campione di 10mila italiani.

Per questo motivo, poco meno del 40% dei cittadini italiani, si dicono pronti a sottoscrivere una polizza sanitaria integrativa, a patto che presentino costi sostenibili e che si possano estendere all'intero nucleo familiare.

C’è da aggiungere che, probabilmente, ad oggi non c’è una vera e propria consapevolezza delle opportunità di una copertura sanitaria integrativa., che è una soluzione destinata a crescere incredibilmente negli ultimi anni.

Come funziona una copertura sanitaria?

Spesso ci si chiede quali siano gli effettivi vantaggi di avere un piano sanitario privato., quando con le tasse si paga già la sanità pubblica. Semplice. La copertura sanitaria privata., con somme annuali assolutamente accessibili, consente di potersi curare nelle migliori strutture private italiane e non.

Per poter accedere a servizi sanitari di qualità. anche in quelle zone in cui la sanità pubblica fatica ad offrire un servizio all’altezza, ed a poter fare le prestazioni di cui si ha bisogno in pochi giorni, anziché dover aspettare mesi, o anni.

Attendere alcuni mesi per poter effettuare una visita non è sempre un problema, ma molto spesso invece, effettuare una visita di prevenzione o un intervento chirurgico in tempi brevi, può anche salvare la vita.

Come scegliere la copertura sanitaria?

L’offerta di piani sanitaria integrativi è assolutamente vasta e variegata. Esistono piani sanitari specifici per invalidità da infortunio e malattia., che copre le spese per ricoveri e convalescenza., piani previdenziali per la futura non autosufficienza., e piani sanitari completi., per tutte le tipologie di prestazioni, adatte ad ogni età (vantaggio delle mutue sanitarie).

Orientarsi tra le tante offerte di piani sanitari, non è sempre facile, per questo motivo è nata Mutuasemplice.it. L’idea è quella di selezionare tra le migliori mutue sanitarie italiane, quelli che sono i piani più completi e convenienti, e metterli a disposizione dei nostri utenti, che possono ricevere una lista di quelli più in linea con le proprie esigenze e confrontare i prezzi, grazie al nostro comparatore di piani sanitari, per poi poter scoprire i dettagli dei diversi livelli di copertura.

I costi per una copertura sanitaria?

Per la maggioranza degli italiani, per una copertura sanitaria integrativa al SSN, sarebbe accettabile un impegno economico dai 40 ai 70 euro mensili. Ed effettivamente i costi non sono così distanti da queste stime.

Mentre per delle coperture da infortunio e malattia o futura non autosufficienza, si riesce a risparmiare anche sostanzialmente rispetto a tali cifre, anche per le coperture sanitarie complete, i costi sono molto vicini. Per una copertura individuale completa., infatti, si parte proprio da 70 euro mensili. Con livelli di copertura crescenti, in base alle necessità della persona e della sua famiglia.

scritto da: Antonello Ceci il 25/10/2021 alle 18:26